10 ragioni per (ri)leggere L’Incal

Che cos’è l’Incal? È un misterioso artefatto alieno, un gioiello dagli enormi poteri che dà il via a un’avventurosa e improbabile odissea nella galassia. Che cos’è L’Incal? È un caposaldo del fumetto fantascientifico e fantastico europeo, pubblicato originariamente tra il 1981 e il 1988 in Francia nello storico magazine antologico Métal Hurlant, e poi più e più volte ristampato nel corso degli anni (oggi in Italia è pubblicato da MagicPress in un unico volume integrale ).
L’Incal unisce due maestri del fumetto europeo: Alejandro Jodorowsky, poliedrico sceneggiatore, regista, musicista, cineasta, mistico e studioso dei tarocchi di origine cilena e naturalizzato francese, e Jean Giraud, meglio noto come Moebius, una delle matite più fini della ligne claire francese. Il primo è noto per i film El Topo e La montagna sacra, oltre che per L’Incal, La Casta dei Metabaroni e I Tecnopadri (tutti parte di un unico universo fumettistico). Il secondo ha firmato capolavori come Il Garage ermetico e Arzach (raccolti nei volumi Absolute Moebius editi da Panini Comics). L’Incal è la perfetta unione tra i due artisti: una concezione folle e mistica dell’universo e dell’uomo che trova espressione nei disegni particolareggiati e altrettanto visionari di Moebius.
Non lo avete ancora letto? Se quanto scritto sinora non vi ha convinti, scorrete la gallery e troverete altre 10 buone ragioni per (ri)scoprire L’Incal. Magari approfittando proprio dei caldi e lunghi mesi estivi.
The post 10 ragioni per (ri)leggere L’Incal appeared first on Wired.




Leggi la notizia completa