10 startup che investono sull’interfaccia cervello-computer

(Immagine: Pixabay)Quello dell’integrazione tra le tecnologie più evolute e il cervello umano è uno dei principali temi da sempre al centro di romanzi e film di fantascienza. Con la sempre più massiccia applicazione dell’intelligenza artificiale e di altri sistemi avanzati in diversi ambiti, da quello industriale a quello artistico, ora anche la ricerca su possibili forme di interazione tra macchine e cervello (brain-computer interfaces, abbreviato in Bci) sembra diventare una realtà per tante aziende che decidono di investire in campi come le neuroscienze, le biotecnologie o la ricerca sulle interfacce neurali.
Neuralink
Tra i principali attori di questa scena vi è Neuralink, la startup creata nel 2016 dal visionario fondatore di Tesla, Elon Musk, che lavora alla creazione di microprocessori da impiantare nel cranio degli utenti e in grado di ricevere impulsi direttamente dai neuroni e di trasmetterli a un computer esterno collegato via wireless. La società californiana …




Leggi la notizia completa