10 supereroi con disabilità

Ollie Reece è nato nel 2010 con la sindrome di Down. Suo padre, Chip, voleva fargli scoprire un supereroe in cui potesse immedesimarsi, un po’ come molti ragazzi studiosi e non particolarmente popolari avevano potuto riconoscersi nel pavido Parker, vale a dire Spider-Man, o in tanti altri personaggi più o meno rappresentativi di varie minoranze e diversità (anche in maniera metaforica, come fu per i primi X-Men).
Ma tra supereroi con disabilità, non ve n’era uno che rispecchiasse i problemi quotidiani cui doveva andare incontro Ollie. Così suo padre ha deciso di crearne uno. È nato così Metaphase, il primo fumetto dedicato a un eroe con la sindrome di Down.
Lanciato originariamente come progetto di crowdfunding su Kickstarter, il fumetto è ora pubblicato negli Usa da Alterna Comics. Inutile negare che i fumetti mainstream sono sempre stati più interessati agli aspetti fantastici e alle trame avvincenti che non a una raffigurazione anche lontanamente realistica di una disabilità. Seppur nel loro modo ingenuo e colorato, molti supereroi hanno in qualche modo incluso questi temi, spesso come scusa per controbilanciare superpoteri dalla natura diametralmente opposta. Nella gallery in alto trovate i 10 esempi più noti, più iconici e più improbabili nella storia dei comics.
The post 10 supereroi con disabilità appeared first on Wired.




Leggi la notizia completa