15 casi di anonimato e identità segreta (tra cui Elena Ferrante)

Sfoglia gallery15 immaginiAnonimo Italiano Nel 1995, Anonimo Italiano era un protagonista della scena musicale nazionale e ha fatto anche arrabbiare qualche collega, come Claudio BaglioniAnonimo Italiano Nel 1995, Anonimo Italiano era un protagonista della scena musicale nazionale e ha fatto anche arrabbiare qualche collega, come Claudio BaglioniB. Traven Lo scrittore di lingua tedesca è uno dei misteri che hanno appassionato la comunità letteraria mondiale: le ipotesi si sono a lungo sprecate sull’autore di ”The Treasure of the Sierra Madre’, da cui fu tratto anche un famoso filmJ T Leroy Un caso di anonimato che lambiva il bluff quello dell’autore di “Ingannevole è il cuore..”, pseudonimo sotto cui si celava la statunitense Laura Albert (che non è la persona nella foto…)Elena Ferrante Elena Ferrante è Anita Raja? Chissà, di certo la amano nel mondo per la sua trilogia dal fascino meridionaleDaft Punk Sotto al casco si cela l’identità di questo duo che fa ballare il mondo: i nomi sono noti ma, dopotutto, chi li conosce?Banksy L’artista e writer inglese accende la curiosità di molti ma ad oggi la sua identità è ignotaLazarillo De Tormes Un salto nel passato: chi è l’anonimo autore di questa celeberrima opera spagnola? La storia è narrata in prima persona ma tutt’oggi non sappiamo chi sia Lazarillo…Satoshi Nakamoto Un vero e proprio tormentone quello sull’identità del padre dei Bitcoin. L’australiano Craigh Wright ha detto di essere Nakamoto, ma sarà vero?Luther Blisset Tutti hanno amato “Q”, il romanzo del misterioso Luther Blisset che però era lo pseudonimo collettivo di performer, artisti, riviste underground che ha animato la scena a cavallo tra fine e inizio anni 2000Felipe Cardena Viene spesso definito l’alternativa a Banksy, l’artista spagnolo famoso per il suo “kitsch elitario” ma di cui si sa pochissimo
Da giorni infuria, non solo in Italia, il dibattito: Elena Ferrante, scrittrice di una trilogia amata nel mondo, è o non è la traduttrice Anita Raja, come spesso supposto e rivelato da un’inchiesta del giornalista Claudio Gatti? Ma soprattutto, è giusto voler scoprire chi è l’autrice che ha scelto l’anonimato per arrivare, in piena libertà, al suo pubblico?
Non è facile capire cosa spinga un autore all’anonimato, che è cosa ben diversa dall’apparire in pubblico con uno pseudonimo; tuttavia, esserci o meno è una scelta antica, sapiente e che non di rado alimenta il culto stesso di una personalità artistica. Ripercorriamo in questa gallery esempi celebri, in vari ambiti.
The post 15 casi di anonimato e identità segreta (tra cui Elena Ferrante) appeared first on Wired.




Leggi la notizia completa