90% di energia pulita nel 2050: un’azienda investe 730 milioni su Bolzano

Piazza Walther a Bolzano (Getty Images)Dalla centrale idroelettrica di Cardano, a nord, fino all’impianto di teleriscaldamento, a sud. In mezzo Bolzano, una città dove si progettano nuove strade per diluire il traffico di biciclette. Cuore di un Alto Adige che punta sulla sostenibilità.
Partiamo dall’energia. Già oggi la provincia di Bolzano produce il doppio di quella che effettivamente consuma. E il 60% di questo fabbisogno viene coperto utilizzando fonti rinnovabili. L’obiettivo è di arrivare al 75% entro il 2020 e superare il 90% entro il 2050. Un ruolo chiave, in questo sforzo, è giocato dalle 42 centrali idroelettriche sparse sul territorio altoatesino.
Realtà che per i prossimi trent’anni saranno gestite da Alperia, azienda di diritto privato ma di proprietà pubblica. Il socio di maggioranza relativa è la provincia di Bolzano, ma tra gli azionisti ci sono anche il comune capoluogo e quello di Merano. Oltre a un consorzio che riunisce i …




Leggi la notizia completa