A Bolzano un’ex acciaieria sforna startup e tecnologie per l’ambiente

Foto Ivo Corrà | IDM Südtirol / Alto AdigeIn passato è stata un’acciaieria. Oggi l’area di Noi Techpark, parco tecnologico finanziato per oltre 120 milioni di euro dalla Provincia autonoma di Bolzano, ospita imprese e centri di ricerca che progettano il futuro. “Qui ospitiamo 500 tra ricercatori e innovatori. E hanno sede una trentina di startup”, spiega a Wired Giuseppe Salghetti, responsabile della comunicazione della struttura, il cui acronimo sta per Nature of innovation.
Il centro
Tra le condizioni per l’ammissione, operare in uno dei cinque i settori di ricerca cui è dedicato Noi: ambiente, cibo, area alpina, industria dell’automobile e automazione Questi i campi in cui è attivo questo progetto ideato nel 2008, cantierizzato nel 2015 e inaugurato nel 2017. Almeno nella sua prima parte, visto che per ora è stato recuperato un ettaro dei dieci un tempo occupati dalle acciaierie.
La giunta provinciale ha appena approvato i progetti relativi a due …




Leggi la notizia completa