Anche i russi vengono hackerati

(foto: Oleg Nikishin/Getty Images)In Russia il National Coordination Center for Computer Incidents del sevizio federale per la sicurezza della Federazione russa (Fsb) ha rivelato che alcuni hacker stranieri hanno violato le reti delle agenzie federali. Secondo il rapporto stilato dal centro degli attori stranieri hanno attaccato le reti delle agenzie federali russe nel 2020. Tramite degli attacchi spear-phishing e, sfruttando delle vulnerabilità delle applicazioni web, gli aggressori avrebbero hackerato l’infrastruttura informatica penetrando nelle reti delle autorità federali russe. Secondo l’Fsb i cybercriminali farebbero parte di un gruppo di cyber-mercenari assoldati per l’occasione da uno stato straniero e che sarebbero riusciti a trafugare delle informazioni delle agenzie federali violate.
“Tali aggressori avrebbero potuto rimanere a lungo all’interno dell’infrastruttura senza farsi scoprire”, si legge nel rapporto . “L’obiettivo principale degli hacker era compromettere completamente l’infrastruttura It e rubare informazioni riservate, inclusi documenti da segmenti chiusi …




Leggi la notizia completa