Anche Siae sperimenta gli ntf

Concerto Foto di Free-Photos da PixabayUn percorso di gestione del diritto d’autore su architettura blockchain: lo ha intrapreso Siae con il supporto tecnico di Algorand, per arrivare a trasformare idealmente il classico bollino che sigilla le opere protette, in un token digitale non fungibile (nft) capace di trasportare “smart contract” su registri distribuiti. È l’innovazione annunciata dalla Società italiana autori ed editori, oggi intermediario centrale per la tutela del copyright dei creativi, che un domani intende disintermediare grazie agli nft. “La roadmap è alla prima fase, ma il database che già abbiamo creato origina sul diritto e sull’autore: in futuro, chi scrive e produce musica potrà cambiare radicalmente i propri modelli di business, grazie al nuovo sistema”, prevede Matteo Fedeli, direttore della divisione musica di Siae.
Il progetto risale a un accordo stipulato nel 2019 con Algorand, società americana di Silvio Micali, professore di Informatica al Mit di …




Leggi la notizia completa