Antartide: una spedizione per cercare l’Endurance, la nave di Ernest Shackleton

(Foto: Frank Hurley – Digital Collections of the National Library of Australia)Mar di Weddell, emisfero australe, 21 novembre 1915. La nave Endurance, comandata dal capitano Ernest Shackleton, si inabissa nelle acque gelide dopo essere stata stritolata dai ghiacci antartici. Nelle intenzioni del comandante, sarebbe dovuta arrivare sulla banchisa polare, un centinaio di chilometri più a sud, dove gli uomini dell’equipaggio sarebbero sbarcati per tentare l’ultima grande impresa della cosiddetta epoca eroica delle spedizioni antartiche: dopo il raggiungimento del polo Sud da parte di Amundsen prima e di Scott pochi giorni più tardi, restava da compiere soltanto l’attraversamento da parte a parte del continente, per un totale di quasi 3mila chilometri. Ma l’Endurance non ce la fece, e la missione fallì ancor prima di cominciare: Shackleton, con un’impresa eroica, riuscì comunque a portare in salvo tutti i suoi uomini, navigando per migliaia di chilometri con una scialuppa per …




Leggi la notizia completa