Che cosa c’è di notevole in Pieces of a Woman (con Vanessa Kirby di The Crown)

L’inizio di Pieces of a Woman rimane impresso, è la parte più clamorosa del film (disponibile su Netflix dal 7 gennaio) che crea un abbrivio di cui gode il resto della storia. Nella prima mezz’ora, infatti, c’è un parto, ripreso in una sequenza unica, senza tagli di montaggio per dare l’idea di guardare qualcosa mentre avviene, senza salti temporali e senza trucchi. Sono 30 minuti di travaglio e problemi: la levatrice, che sarebbe dovuta venire ad aiutare a partorire in casa, non si presenta e manda una sostituta. Il che, unito ad altre questioni, genera un’infilata di inconvenienti che aumentano la tensione… come se già non bastasse quella generata dalle immagini così come sono state girate.
Il risultato è un tour de force di recitazione, dietro al quale si nasconde un tour de force di regia, che fa l’impossibile …




Leggi la notizia completa