Cinema, il prezzo variabile funziona

Il cinema Plinius di Milano (foto dell’azienda)Spettatori in aumento del 15%, ricavi in crescita del 13% e un incremento delle prenotazioni online del 105%. Sono questi alcuni dei numeri che il cinema Plinius di Milano ha messo nero su bianco negli ultimi quattro mesi, da quando a maggio ha iniziato a sperimentare un sistema di prezzi variabili del biglietto. Ovvero: prima prenoti, meno paghi.
Il test ha funzionato, tanto che la sala di viale Abruzzi non solo ha deciso di confermare l’approccio dynamic ticket pricing, ma di estenderlo. Dal solo venerdì all’intera settimana lavorativa, dal lunedì al venerdì. E in un’altra struttura, il multisala le Giraffe a Paderno Dugnano, in provincia di Milano, che fa capo agli stessi titolari.
Artefice della rivoluzione sul grande schermo è la startup DynamiTick, che scommesso sul trasferimento del prezzo variabile, fortissimo in ambito turistico, nel segmento dell’intrattenimento. Il principio è semplice: modulare il costo dell’ingresso in base all’offerta, facendo risparmiare chi acquista in anticipo, sia in rete sia al botteghino. “In media le sale dei cinema italiani sono piene al 13%”, spiega il fondatore di DynamiTick, Federico Quarato.
Perciò la startup milanese ha replicato il modello nel segmento del divertimento. Qualcosa già si muove negli Stati Uniti, per la gestione di stadi, teatri e parchi tematici, e qualche test è in corso anche in Germania. “Ma il Plinius è il primo cinema dell’Europa del sud a sperimentare questa strada”, conferma Quarato.
E a quattro mesi dall’introduzione del ticket dinamico per la sola serata di venerdì, i numeri confermano la strategia della sala, gestita dalla famiglia di Salvatore Dattilo. Ne ha beneficiato anche la voce “indotto”, ossia il bar: +10% in quattro mesi. “Chi risparmia sul biglietto magari si concede qualcosa in più in sala”, osserva Dattilo. Tanto che, passata l’estate, il contratto con DinamiTick è stato rivisto: al Plinius l’offerta variabile funzionerà dal lunedì al venerdì e il test si allargherà anche alle Giraffe di Paderno Dugnano.
Il secondo cinema è il doppio del Plinius (13 sale contro sei), è all’interno di un centro commerciale e raccoglie un ampio bacino di clienti, che tra l’altro hanno l’abitudine di prenotare online. “Partiamo con tre giorni da ottobre – spiega Dattilo -. Mi aspetto risultati più alti”. DinamiTick ha firmato l’accordo anche con un terzo cinema, il Movie Planet di Busnago, in Brianza, che dal 13 ottobre sperimenterà il ticket princing nella serata del giovedì.
I fondatori di DynamiTick: Federico Quarato è il primo a sinistra (foto dell’azienda)Per la startup e i suoi partner si apre una stagione decisiva. I mesi da settembre a marzo sono clou per i gestori di sale in Italia. E l’introduzione del programma “Cinema2day” del ministero dei Beni culturali (Mibact), che offre ingressi a 2 euro il secondo mercoledì del mese, ha dato sì risultati positivi (nella settimana 12-18 settembre ha fatto incassare il 46% in più delle precedenti, fonte Cinetel), ma ha riempito le sale quel giorno a discapito degli altri in cui si paga il prezzo pieno. In un Paese come l’Italia, in cui in media si va al cinema 1,6 volte l’anno, il rischio che la promozione a 2 euro cannibalizzi il resto dell’offerta è dietro l’angolo.
“Il prezzo dinamico può scendere del 50%, anche del 100% – spiega Quarato -. I nostri algoritmi tengono conto di quaranta variabili”. Come il meteo, che da solo conta cinque parametri, la pellicola, ma anche il social listening, ossia la risonanza che un film ha sui social network. “Il sistema offre prezzi più vantaggiosi quando si acquista in anticipo, anche di 2-3 giorni”, precisa il fondatore della startup.
DinamiTick, sostenuta dal fondo di investimenti LVenture, ad aprile ha aperto un secondo round di investimenti per 350mila euro, di cui 255mila già raccolti e 95mila in chiusura. L’obiettivo è allargarsi a tutto il mercato dell’intrattenimento e la società ha canali aperti con teatri e stadi in Italia interessati ad applicare il dynamic pricing.
The post Cinema, il prezzo variabile funziona appeared first on Wired.




Leggi la notizia completa