Citroën AMI, l’oggetto di mobilità che si ricarica come uno smartphone

Ami è qualcosa di nuovo. All’alba del suo 101° anno di vita, Citroën dichiara la sua modernità con un oggetto rivoluzionario di mobilità urbana. Non è una questione di genetica (viste le origini) o almeno non solo quella. Questo veicolo porta un cambiamento nello status quo della mobilità sotto molti punti di vista.
Una mobilità rivoluzionata
Ami rompe il classico paradigma del mezzo di trasporto. Non si tratta di un nuovo punto di vista, ma di un’autentica e nuova prospettiva di come intendere la mobilità. Innanzitutto, Ami si fregia di un’autonomia di circa 70 chilometri. È quindi un soggetto decisamente urbano. Si direbbe quasi un oggetto di arredo urbano dato che la sua vita è strettamente legata alle mura, seppur simboliche, della città. Poi, per continuare a muoversi deve essere messa in carica come si farebbe con un qualsiasi elettrodomestico. Bastano tre ore di corrente alternata fornita da …




Leggi la notizia completa