Come è andata la prima missione spaziale di astronauti non professionisti

Hayley Arceneaux lascia la capsula Resilience (screenshot dalla diretta SpaceX)Dopo tre giorni in orbita, l’equipaggio di Inspiration4 è tornato sulla Terra. Stamattina, domenica 19 settembre, in Italia otto minuti dopo l’una, la capsula Resilience di SpaceX si è tuffata nell’Oceano Atlantico, al largo della Florida. Lo splashdown ha concluso la prima missione orbitale della storia effettuata da astronauti non professionisti.
Il recupero, come l’intera missione, è stato puntuale e non ha fatto registrare alcun problema. Come programmato, i quattro protagonisti della missione, Hayley Arceneaux, Sian “Leo” Proctor, Chris “Hanks” Sembroski e il comandante e finanziatore Jared Isaacman, hanno abbandonato la Resilience circa 45 minuti dopo l’ammaraggio per trasferirsi sul recovery vessel della compagnia spaziale di Elon Musk, quindi a terra trasportati da un elicottero.
Gli astronauti hanno confermato che le loro condizioni e il loro umore sono sempre stati ottimi: saranno ricordati come i primi civili …




Leggi la notizia completa