Comunicato sindacale

Milano, 14 maggio 2021
Ancora tagli. Condé Nast Italia ha dichiarato 26 giornalisti in esubero – più di un terzo del totale in organico – all’interno di una vasta riorganizzazione internazionale, dai contorni indefiniti e senza che un piano editoriale preciso sia stato condiviso con le redazioni. Un’operazione condotta su organici già ridotti all’osso e professionisti che durante lo stato di emergenza hanno dimostrato grande senso di responsabilità verso i lettori e l’azienda. Queste strategie, per noi non condivisibili, mettono a repentaglio testate che, negli anni, hanno saputo raccontare i cambiamenti sociali e civili e le eccellenze italiane. Togliendo voce a chi, attraverso i nostri periodici e siti – Vanity Fair, Vogue Italia, L’Uomo Vogue, GQ, AD, Wired, La Cucina Italiana e Traveller – ha trovato uno spazio per raccontare la sua storia.
Per questo i giornalisti Condé Nast, dopo aver appreso le intenzioni dell’azienda nell’assemblea dei giornalisti, hanno immediatamente …




Leggi la notizia completa