Coronavirus: perché si torna a parlare di immunità di gregge

(foto: Salvatore Laporta/KONTROLAB/LightRocket via Getty Images)È la nostra capacità di resistere all’attacco di un’infezione, verso la quale la maggior parte di noi è immune. Si tratta della tanto discussa immunità di gregge, che ora torna nuovamente sulla cresta dell’onda delle polemiche. Oltre all’evidenza che lasciare che la trasmissione incontrollata del virus possa causare ancora più contagi e decessi, come già più volte sottolineato dalla comunità scientifica, oggi arriva un nuovo studio dell’Imperial College di Londra che offre ulteriori conferme al fatto che l’immunità di gregge possa essere impraticabile. La ricerca, che ha coinvolto 350mila persone del Regno Unito, dimostra infatti che i livelli di anticorpi tra i positivi al coronavirus tendono a diminuire in breve tempo: in tre mesi la percentuale di pazienti con anticorpi contro il nuovo coronavirus è diminuita del 26,5%. Dati, quindi, che pongono ulteriori nuovi dubbi sulla nostra …




Leggi la notizia completa