Cosa resta di Matrix, 20 anni dopo

E se tutto ciò che ci circonda non fosse reale? Se il computer su cui sto scrivendo, gli operai al lavoro nel palazzo di fronte al mio, le macchine che passano per strada e anche il cane che di fianco a me dorme nella cuccia fossero solo un’illusione? Quanto ci sia di vero nella realtà che abbiamo di fronte agli occhi è una domanda che l’umanità si pone almeno da quando Platone ha dato forma al suo mito della caverna.
Più in là nel tempo, Cartesio è arrivato invece a postulare il suo cogito ergo sum partendo da una simile riflessione: come possiamo distinguere il vero dal falso? Millenni dopo Platone, e secoli dopo Cartesio, l’approccio verso la possibile finzione della realtà che ci circonda è però radicalmente cambiato. Da esercizio filosofico, la messa in discussione di ciò che si presenta davanti ai nostri occhi si è …




Leggi la notizia completa