Costruire una internet quantistica con “atomi artificiali”

Internet (Getty Images)La fibra ottica permette a internet di viaggiare ad altissime velocità ma se il segnale fosse trasmesso attraverso una rete di nodi quantistici attraverso i quali corrono i flying qubit, fotoni che viaggiano su lunghe distanze alla velocità della luce, le comunicazioni diventerebbero a prova di intercettazione facendo drasticamente calare i rischi di furti d’informazione.
Su quest’idea si basa la recente ricerca pubblicata su Nature Materials, dal titolo Droplet epitaxy of semiconductor nanostructures for quantum photonic devices, e condotta dal team guidato dal docente di fisica della materia dell’università di Milano-Bicocca, Stefano Sanguinetti.
Secondo Sanguinetti, per implementare l’uso di una internet quantistica affidabile è innanzitutto necessario sviluppare una sorgente di luce quantistica che possa fornire i fotoni, particelle corpuscolari di luce, in grado di veicolare il segnale internet.
Tra le fonti di luce quantistica attualmente esistenti le piattaforme che generano fotoni e sono …




Leggi la notizia completa