Deliveroo si vuole quotare alla Borsa di Londra

L’app di Deliveroo (foto Thomas Trutschel/Photothek via Getty Images)Si è autoimpiegato come primo fattorino della sua stessa azienda di food delivery, Deliveroo, a Chelsea, nel 2013. Ora, il fondatore Will Shu è pronto ad accompagnare la sua stessa “creatura” alla quotazione in borsa proprio nella sua amata Londra.
È la City il traguardo che Deliveroo ha annunciato per raccogliere nuovi capitali sul mercato e finanziare così ulteriori progetti di espansione. La compagnia è stata valutata 7 miliardi di dollari nel corso dell’ultimo round di finanziamento da 180 milioni a gennaio e ha vissuto un anno di crescita nel 2020, durante il quale ha registrato profitti a livello operativo per oltre sei mesi. Secondo un’ipotesi rilanciata dal Financial Times, la compagnia punterebbe con l’offerta pubblica iniziale (Ipo) a una valutazione di 10 miliardi di dollari.
Il Regno Unito sta preparando una riforma delle regole di quotazione che permetterà a Deliveroo …




Leggi la notizia completa