Di cosa parlerà la pubblicità del futuro

Un cartellone pubblicitario vuoto (Getty Images)Mentre le produzioni televisive e cinematografiche sono ancora bloccate per il coronavirus, da qualche giorno sono stati riaperti i set per realizzare spot pubblicitari. Questo è stato possibile grazie al lavoro e agli accordi messi in atto nelle scorse settimane dalle case di produzione riunite sotto la sigla dell’associazione di categoria Cpa, che hanno stilato un protocollo, recependo gli ultimi decreti del presidente del Consiglio, e coinvolgendo tutte le istituzioni, da quelle della previdenza del lavoro, sindacati, associazioni di maestranze e categoria, Ats (ex Asl).
Da una parte c’è l’esigenza di accogliere il decreto legato al tema della sicurezza sul lavoro e del distanziamento sociale anti Covid-19, dall’altra c’è quella di far ripartire un intero settore e, allo stesso tempo, avere una rappresentazione più o meno verosimile della realtà che stiamo vivendo. …




Leggi la notizia completa