Disoccupati, entro Natale i primi assegni per la ricollocazione

Sotto l’albero di Natale, oltre ai doni, saranno presenti i primi assegni per aiutare le agenzie nel trovare un impiego ai disoccupati. A erogarli l‘Anpal, l’agenzia per le politiche attive del lavoro. Il voucher sarà destinato ai centri per l’impiego e simili e potrebbe arrivare fino a cinquemila euro. Conditio sine qua non per ottenere il buono: ricollocare gli inattivi.
L’assegno può essere richiesto dal disoccupato dopo quattro mesi dalla fine della Naspi e funzionerà come un voucher da presentare ai centri per l’impiego oppure alle agenzie private. Queste ultime potranno riscuoterlo solo se riusciranno a trovare un lavoro. Il tutto deve avvenire entro un anno, ossia il termine ultimo fissato per ottenere il buono.
Prima si partirà con 10mila offerte a disoccupati estratti a sorte su scala nazionale per poi arrivare a regime, entro il 2017, e offrire il voucher a tutti i disoccupati aventi diritto, circa un milione. Per la fase di avvio l’Anpal offre 400 mln di euro. Se la cifra non dovesse bastare sarà aumentata. L’entità del voucher oscilla tra i 2.000 e i 5.000 euro. Il massimo della cifra riguarderà le zone più depresse e i disoccupati più vulnerabili, dove è più difficile ricollocare giovani e non, per esempio nel Sud.
The post Disoccupati, entro Natale i primi assegni per la ricollocazione appeared first on Wired.




Leggi la notizia completa