Domani il nuovo esame di maturità, il mio consiglio di docente? Si salvi chi può

Da un annuale monitoraggio realizzato dal sito skuola.net, e grazie alle indagini della Polizia di Stato, su un campione di circa tremila studenti coinvolti nell’esame di maturità, almeno un sesto è convinto di poter trovare informazioni su internet a proposito delle tracce. Quello che rischiano di ottenere è invece una manciata di bufale e di distrarsi dal compito a cui sono chiamati (fonte: Today.it).
Ma mentre questo tipo di ansie si può dire siano costanti ogni anno, ciò che davvero porta una ventata di novità riguarda innanzitutto la scomparsa della terza prova, e in secondo luogo la modalità con cui si svolgerà l’esame orale. E vi posso garantire, dall’interno (ebbene sì, quest’anno sono alla mia prima prova come supplente) la ventata rischia di diventare un ciclone.
La prima prova di Italiano non è in ballo. Il Miur presenterà agli studenti tre tipologie di scritto: …




Leggi la notizia completa