Ecco un prototipo di mascherine elettrificate per disattivare il coronavirus

(foto: Vera Davidova/Unsplash)Se abbinato con strategie come il distanziamento fisico e il lavaggio accurato delle mani, l’uso delle mascherine potrebbe contribuire a rallentare la diffusione del nuovo coronavirus. Tanto che l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha recentemente aggiornato le sue linee guida, in cui viene raccomandato di indossarle nei luoghi pubblici, nel caso in cui mantenere la distanza di almeno un metro gli uni dagli altri può risultare difficile. Tuttavia, sappiamo ormai bene che le mascherine, così come tutti i dispositivi di protezione, hanno un problema: se vengono in contatto accidentalmente con mani o superfici sporche, potrebbero essere contaminate dalle particelle virali del nuovo coronavirus, diventando quindi dannose. Ma oggi dai laboratori dell’Indiana University arriva una possibile soluzione: i ricercatori, infatti, hanno messo a punto un prototipo di tessuto che genera una debole carica elettrica ed è in grado …




Leggi la notizia completa