Facebook ha fatto pressioni in Europa per bloccare il Gdpr

Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani (a destra), accoglie l’ad di Facebook, Mark Zuckerberg, per l’audizione all’Europarlamento (foto di John Thys/Afp/Getty Images)I guai tra Facebook e l’Unione europea non finiscono mai. Questa volta è l’Observer, settimanale del The Guardian, a occuparsene dopo aver preso visione assieme a Computer Weekly di alcuni documenti riservati saltati fuori in una causa in corso in California, in cui Facebook è stata chiamata alla sbarra dagli sviluppatori di Six4Three, un’app che permetteva di cercare sul social network le foto di chi indossava un costume da bagno.
I documenti rivelebbero gli sforzi di Facebook per disarmare quello che veniva visto come un pericolo per il proprio business model, il Gdpr, il Regolamento europeo per la protezione dei dati diventato applicativo lo scorso 25 maggio. Facebook avrebbe avvicinato diverse figure chiave dello scacchiere politico europeo per convincere …




Leggi la notizia completa