Fattore J, un progetto per educare i giovani all’intelligenza emotiva

La pandemia da Covid-19 ha rappresentato uno choc per milioni di adulti e giovanissimi nel mondo e ha rimesso al centro delle vite di tutti l’importanza dell’empatia, quella capacità di riconoscere come proprio il sentire degli altri, anche quando non si è coinvolti in prima persona.
Ma se un evento come quello che viviamo resta un’eccezione, è molto più comune confrontarsi e condividere un pezzo di quotidiano con persone affette da patologie, anche rare. È un tema complesso per gli adulti ma anche per i giovanissimi che spesso non sanno come rapportarsi. A Roma, nell’ambito dell’evento, digitale, “Esperti in classe”, è stato presentato oggi Fattore J, un percorso che vuole raggiungere complessivamente 100 mila giovani nel nostro paese per invitare a sviluppare l’intelligenza emotiva necessaria a fronteggiare una realtà …




Leggi la notizia completa