Gdpr due anni dopo: le regole ci sono, ma per le indagini mancano i soldi

A quasi due anni dall’entrata in vigore del Gdpr, il regolamento europeo per la protezione dei dati, ancora latitano le multe verso i colossi tech della Silicon Valley, multe che potrebbero arrivare al 4% del fatturato mondiale. Secondo quanto denunciato in un recente report di Brave, un browser alternativo privacy friendly, la colpa è da annoverarsi nella mancanza di fondi e risorse umane impiegati nei garanti nazionali della privacy in Europa.
Il grido d’allarme arriva da Johnny Ryan, a capo delle relazioni istituzionali e industriali del gruppo, che ha condotto la ricerca e provvederà, per conto di Brave, a denunciare la situazione alla Commissione europea perché prenda provvedimenti.

Pochi fondi e poco personale specializzato
Secondo il report i garanti nazionali hanno due ordini di problemi. Il primo è la mancanza di personale tecnico specializzato. Non giuristi dunque, ma personale che sia in grado, per esempio, …




Leggi la notizia completa