Godzilla II – King of the Monsters emoziona, nonostante gli umani

Godzilla è una icona basata su alcuni elementi fondamentali: dev’essere gigantesco e impossibile da affrontare con i normali strumenti dell’uomo, deve portare con sé significati che puntano il dito contro la scelleratezza dell’uomo e deve parlare al bambino come all’adulto.
Il precedente film di Gareth Edwards faceva suoi alcuni elementi ma reinterpretava il tutto con una visione più raccolta, in cui l’epica gigantesca del re dei kaiju si scatenava solo nel finale, lasciando gran parte della scena in mano agli esseri umani e concedendosi dei momenti di arte visiva. Godzilla II – King of the Monsters va in direzione totalmente opposta e fin da subito non nasconde i titani, ma li mostra in bella vista, come gioielli di una corona, concedendosi solo ogni tanto riprese più confuse che hanno il preciso scopo di mostrarci l’inutilità dell’umano di fronte al mostruoso, inconcepibile, dunque divino.
La …




Leggi la notizia completa