Google sviluppa un traduttore per i geroglifici

Google ha presentato Fabricius uno strumento che grazie al machine learning può aiutare a tradurre con facilità i geroglifici (immagine: Google Art&Culture)Il 15 luglio 1799 nella città portuale di Rosetta sul delta del Nilo venne ritrovata la celebre stele con le scritte in geroglifico, demotico e greco antico, che offrì una chiave per decifrare la scrittura egizia. Nel 2020, in occasione dell’anniversario di questa scoperta, Google Art&Culture presenta un nuovo strumento che permetterà di scoprire in maniera interattiva i misteri dietro ai geroglifici egizi.
Si chiama Fabricius e grazie al potere dell’intelligenza artificiale permette di imparare, giocare e lavorare con le lingue antiche. Lo strumento deriva da un progetto di ricerca di Ubisoft, nota casa produttrice di videogiochi, che mentre sviluppava Assassin’s Creed Origins ha collaborato con Google e l’agenzia di sviluppo Psycle Interactive per …




Leggi la notizia completa