I 15 anni di Angela Merkel da imperatrice d’Europa

Angela Merkel è un mistero: non fa la spiritosa, non insulta gli avversari, non balla e soprattutto non twitta. Le ghiotte cronache delle sue vacanze sono che indossa la felpa dell’anno prima o che si porta gli sci da sola. Quando alla prima di un Wagner i giornalisti le chiedono “cosa indosserà stasera?”, lei risponde “un vestito”. 
Angela Merkel è un mistero: non è decisa, non ha carisma, non infiamma l’elettorato. Quindici anni fa il suo primo flop alla guida della Cdu: vince senza vincere, ma riesce a diventare cancelliera. Nessun problema, è razionale, si adatta, impara dai propri errori. Fa grandi coalizioni coi liberali, coi socialdemocratici, persino coi verdi, e riesce a scansare alternative, populisti e estremisti (tutte e tre le cose pericolosamente rappresentate da Alternative für deutschland, il partito di estrama destra che ha dominato le cronache degli ultimi anni). All’inizio sembrava una meteora. All’ …




Leggi la notizia completa