Il complicato scandalo che ha investito la magistratura italiana

Foto di Pier Marco Tacca/Getty ImagesDa qualche giorno i principali mezzi di informazione italiani seguono un’intricata indagine per corruzione che ha posto al centro dei riflettori Luca Palamara, tra i volti più noti e influenti della magistratura italiana, con un passato alla presidenza dell’Associazione nazionale magistrati ed ex membro togato del Consiglio nazionale della magistratura. Sul suo conto pende la pesante accusa di aver accettato gioielli, viaggi e denaro per favorire alcune nomine e impedirne altre – se necessario facendo ricorso a vere e proprie operazioni di killeraggio – ma le indagini sembrano più in generale destinate a far luce su un sistema interno al Csm che uno dei suoi consiglieri, Giuseppe Cascini, ha paragonato allo scandalo P2.
Le indagini
L’attenzione mediatica sulle indagini è divampata lo scorso 30 maggio, il giorno in cui la Guardia di finanza ha eseguito una perquisizione nell’ufficio e nell’abitazione privata di …




Leggi la notizia completa