Il Copasir ha detto la sua su Immuni, l’app di contact tracing

I primi layout di Immuni, la app per fare contact tracing in Italia (fonte: Bending Spoons/Ministero dell’Innovazione)Rischi geopolitici, mancanza di infrastrutture, dubbi sull’erogazione degli aggiornamenti: con una relazione inviata il 14 maggio alla presidenza del Consiglio dei ministri, il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (Copasir) ha detto la sua su Immuni, il sistema di tracciamento dei contagi su cui il governo orienta la risposta alla diffusione del Coronavirus. Nel documento di sedici pagine, che Wired ha ottenuto in anteprima, l’organismo ha espresso tutte le sue perplessità in merito all’app voluta dal ministro per l’Innovazione, Paola Pisano, e che dovrebbero trovare una soluzione entro la data prevista per il lancio del servizio di notifica delle esposizioni, prevista il prossimo 29 maggio. 
Ma il Comitato non boccia l’iniziativa, anzi. Come si legge nel documento, l’ …




Leggi la notizia completa