Il Garante della privacy ha multato Rousseau per le sue falle di sicurezza

Davide Casaleggio (foto: Antonio Masiello/Getty Images)Le rassicurazioni di Davide Casaleggio sulla sicurezza della piattaforma Rousseau non sono bastate. Secondo il Garante della privacy, il sistema di voto online ha ancora due grossi problemi: non garantisce l’anonimato a chi vota e non impedisce che il risultato finale venga manipolato. L’authority è arrivata a queste conclusioni dopo due anni di indagini e dopo aver avvertito più volte il figlio del cofondatore del Movimento 5 stelle, Gianroberto Casaleggio, degli eventuali rischi connessi al suo utilizzo. Oggi ha fatto un passo ulteriore: ha imposto una multa di 50mila euro a Casaleggio, oltre all’obbligo di apportare misure correttive, pena ulteriori sanzioni.
I problemi di Rousseau
Il Garante riconosce che l’associazione ha fatto alcuni passi importanti in tema di privacy. Uno tra tutti, il disaccoppiamento del numero telefonico del votante dal voto espresso. Secondo l’authority, però, questi accorgimenti non impediscono …




Leggi la notizia completa