Il Garante della privacy ha multato una società del gruppo di Glovo

Rider di Glovo a Torino (foto: Getty Images)Il Garante della privacy ha condannato la società italiana Foodinho a pagare 2,6 milioni di euro di multa per aver violato la normativa sulla privacy, lo statuto dei lavoratori e la normativa sulle tutele per chi lavora con le piattaforme digitali. Il servizio di consegne a domicilio, controllato dal gruppo spagnolo Glovo, è stato trovato colpevole di diversi illeciti, in particolare riguardo agli algoritmi usati per la gestione dei rider, il personale di servizio consegne. Si tratta della prima sentenza in Italia emessa dall’Autorità rispetto alle condizioni di lavoro dei rider.
Foodinho è finita sotto l’occhio del Garante nel contesto di una più ampia indagine sulle modalità di gestione dei lavoratori e delle lavoratrici di alcune delle principali società di consegna a domicilio operanti nel nostro paese. A conclusione di questo primo ciclo ispettivo, il Garante ha verificato come la società …




Leggi la notizia completa