Il governo lavora a una nuova proroga dello smart working semplificato

Postazione di lavoro in smartworking Foto di Anete Lusina da PexelsIl piano vaccinale ha raggiunto con due dosi 4,4 milioni di persone in Italia, ma intanto si avvicina la scadenza per il regime semplificato dello smart working aziendale. Gli emendamenti di fine febbraio al decreto Milleproroghe hanno posticipato la scadenza della procedura facilitata per il lavoro agile dei dipendenti, dal 31 marzo fino al 30 aprile. Ora in seno alla maggioranza di governo si discute della necessità di prolungare fino all’autunno tale modalità, introdotta per la prima volta il primo marzo 2020, dall’ex governo Conte bis nei primi giorni della pandemia in Italia.
Allora, il decreto della presidenza del Consiglio (dpcm) accordava la possibilità di effettuare il caricamento telematico massivo delle comunicazioni di smartworking, senza dover passare da accordi individuali concordati in modo formale fra azienda e dipendente, come vorrebbe la legge ordinaria (la numero 81 del 2017), che in assenza di proroga tornerebbe …




Leggi la notizia completa