Il localizzatore gps che funziona ovunque e si ricarica ogni 12 mesi

Ritrovare animali, biciclette, chiavi e altri oggetti che scompaiono, si dimenticano o restano sparsi per la casa come all’esterno, costringendoci a ricerche più o meno lunghe che mettono a dura prova la nostra pazienza. A questo servono i tracker, popolari soprattutto nella versione bluetooth, che però scontano il limite di un raggio d’azione circoscritto a poche decine di metri e, in alcuni casi, peccano per un’autonomia limitata a giorni o qualche settimana. Ostacoli aggirabili con un localizzatore gps come AirBolt, che sfrutta anche le tecnologie LTE-M e NB-IoT, con contenuti consumi energetici, basso costo e ampia copertura, per monitorare e rintracciare più facilmente ciò che si è smarrito o è finito fuori dal proprio campo visivo, grazie anche alla possibilità di personalizzare l’area da monitorare e relativi allarmi in arrivo quando il segnale fuoriesce dalla zona …




Leggi la notizia completa