Il Nobel per la chimica 2020 va a Crispr per l’editing del dna

(Foto: Queen’s University/Flickr CC)Siamo giunti al terzo giorno della settimana dei Nobel, il giorno dedicato alla chimica. L’accademia reale svedese delle scienze si è appena pronunciata conferendo l’ambito riconoscimento per l’anno 2020 a Emmanuelle Charpentier e Jennifer A. Doudna “per lo sviluppo del metodo di editing del genoma”, per la tecnica Crispr/Cas9.

BREAKING NEWS:
The 2020 #NobelPrize in Chemistry has been awarded to Emmanuelle Charpentier and Jennifer A. Doudna “for the development of a method for genome editing.” pic.twitter.com/CrsnEuSwGD
— The Nobel Prize (@NobelPrize) October 7, 2020

Nel 2019 il premio Nobel per chimica fu assegnato a John B Goodenough, M Stanley Whittingham e Akira Yoshino, che si sono aggiudicati il prestigioso riconoscimento “per lo sviluppo di batterie a ioni litio”, dispositivi durevoli, ricaricabili, leggeri, che immagazzinano energia da fonti rinnovabili e che hanno avuto un grande impatto sul mondo.
Dopo il Nobel per la medicina  …




Leggi la notizia completa