Il nuovo scacchiere politico uscito dalle elezioni regionali

Come ogni tornata elettorale che si rispetti, anche quella andata in scena nella due giorni del 20 e 21 settembre ha modificato lo scacchiere della politica italiana, con strascichi che si faranno sentire a lungo. Questo tanto nel governo, dove cambieranno da oggi i rapporti di potere tra i due partiti che lo compongono, Pd e Movimento cinque stelle. Ma anche nell’opposizione, con una Lega di Salvini che dovrà rivedere le sue ambizioni di pieni poteri e un partito come Fratelli d’Italia sempre più una realtà affermata nella destra italiana.
Partiamo dal governo. Abbiamo visto felici ed esultanti sia Luigi Di Maio, per il referendum, che Nicola Zingaretti, per le regionali, ognuno intenzionato a indirizzare il vento del risultato elettorale a favore del suo partito. A ben vedere, però, a vincere tra i due è stato il Partito democratico.  Il 3 a 3 alle regionali è un risultato su cui si sarebbe …




Leggi la notizia completa