Il sistema sanitario italiano sta “cadendo a pezzi”

L’ospedale Bambino Gesù a Roma (foto: GABRIEL BOUYS/AFP/GettyImages)Spesso si dice che il sistema sanitario nazionale italiano non ha nulla da invidiare a quello che si trova all’estero, a partire dagli Stati Uniti: qui da noi tutti si possono curare, mentre negli Usa può permetterselo solo chi è ricco. La realtà, però, è un po’ diversa.
Secondo la Fondazione Gimbe, che promuove e realizza attività di formazione e ricerca nell’ambito sanitario, nel nostro paese i livelli sanitari di assistenza (Lea) spesso sono garantiti solo sulla carta e le famiglie sono costrette a spendere sempre di più a causa degli sprechi e delle inefficienze di un sistema che sta “cadendo a pezzi”. La colpa, si scrive nel rapporto presentato oggi in Senato, è soprattutto della politica. “Nel periodo 2010-2019 sono stati tagliati 37 miliardi di euro a fronte di un incremento del fabbisogno sanitario nazionale”, lamenta Nino …




Leggi la notizia completa