Il vaccino contro l’influenza potrebbe aiutare anche col coronavirus

(foto: Sezeryadigar via Getty Images)Sempre più evidenze sembrano supportare l’ipotesi di un’immunità addestrata, una strana protezione aspecifica contro le infezioni stimolata dalle vaccinazioni. L’ultima arriva da uno studio (ancora in preprint) del Radboud University Medical Center nei Paesi Bassi, che mette in luce come il vaccino antinfluenzale sembri indurre la produzione di molecole che combattono il coronavirus. Che vaccinarsi contro l’influenza protegga dal coronavirus, che si tratti dunque di un nesso causa-effetto, però, per il momento non è possibile dirlo.
Lo studio
Il team di Mihai Netea ha indagato le probabilità di contrarre Sars-Cov-2 tra i dipendenti dell’ospedale durante la prima ondata pandemica. L’analisi ha evidenziato come il personale che aveva ricevuto la vaccinazione antinfluenzale 2019-20 avesse contratto meno frequentemente (-39%) il coronavirus rispetto a chi invece non era stato vaccinato. In particolare, il 2,23% dei dipendenti non vaccinati è risultato positivo contro solo …




Leggi la notizia completa