Il Wired Next Fest e il terremoto

Il 17 e il 18 settembre ci sarà a Firenze il secondo Wired Next Fest del 2016. La redazione di Wired e i suoi collaboratori stanno lavorando alacremente per definire al meglio gli ultimi dettagli.
In questi giorni, però, in Italia c’è poco da festeggiare. Il terremoto che ha colpito il centro del Paese e lo spaventoso bilancio delle vittime, purtroppo ancora provvisorio, impongono un tono di voce meno festoso.
E soprattutto impongono una informazione seria, il più precisa possibile, che smonti bufale, che aiuti a comprendere la situazione e a diffondere notizie utili e che spieghi il perché tutto questo è accaduto.
Wired Italia prova a farlo alla sua maniera: verificando le notizie con grande scrupolo e cercando di raccontare i motivi scientifici di una tragedia che comunque nessun articolo sarà mai in grado di far capire del tutto.
E lo faremo anche durante il Wired Next Fest. Stiamo rivedendo alcuni interventi per offrire il nostro contributo di informazione anche a Firenze. Ci saranno momenti di confronto con istituzioni nazionali e locali per provare ad affrontare il tema della prevenzione, ovviamente non dei terremoti (anche se qualche stregone vi dice che è possibile) ma mettendo in sicurezza le strutture e quindi le vite. Sapendo che tutto questo è molto difficile quando si parla di borghi medievali e non di città come Tokyo o di località come quelle delle California.
È l’unico modo che Wired conosce per essere vicino alle popolazioni colpite dal sisma.
The post Il Wired Next Fest e il terremoto appeared first on Wired.




Leggi la notizia completa