In Madagascar la peggiore siccità degli ultimi 40 anni sta provocando una crisi umanitaria

(foto: WFP/Tsiory Andriantsoarana)In Madagascar migliaia di persone soffrono le conseguenze della siccità, che dura da quattro anni ed è la peggiore degli ultimi 40: la fame sta indebolendo la popolazione, costretta a nutrirsi per lo più di insetti, tuberi selvatici e foglie di cactus. Secondo le Nazioni Unite si tratta di una carestia indotta dal cambiamento climatico.
https://twitter.com/WFP_Africa/status/1428957537047564291?ref_src=twsrc%5Etfw

 
Carestia
Sarebbero circa 1,4 milioni le persone in Madagascar che si trovano in pericolo di malnutrizione: 14mila a oggi si trovano già al livello 5 (catastrofe) nella scala del World food program e la situazione potrebbe peggiorare ulteriormente coinvolgendo 30mila persone entro fine anno, quando l’isola africana entrerà nella “stagione di magra” che di solito precede quella del raccolto.
Non che al momento ci sia molto da raccogliere (le stime delle Nazioni Unite dicono che la produzione di cibo per il 2021 sarà meno …




Leggi la notizia completa