Just Eat assumerà i primi rider come dipendenti a marzo

Un fattorino di Just Eat (foto: Just Eat)Paga oraria, tutele, bonus e indennità: sono alcuni aspetti del contratto di lavoro dipendente che Just Eat utilizzerà per le assunzioni dei rider in Italia, al via per la prima volta a marzo. Il modello Scoober, già attivo in dodici paesi dove il gruppo è presente, verrà inaugurato a Monza con l’obiettivo di estenderlo in altre 23 città italiane nel 2021, con mille assunzioni nei primi due mesi. Just Eat proporrà ai fattorini un rapporto di lavoro subordinato full time (40 ore settimanali), part time variabile o a chiamata con una paga base di 7,5 euro l’ora, indipendentemente dalle consegne effettuate, con un pacchetto di maggiorazioni che farebbe salire il compenso orario medio a 9 euro.
Just Eat si sfila così dall’accordo sindacale tra Assodelivery e Ugl, cassato dal ministero del Lavoro a novembre perché basato sul cottimo, portando avanti il suo modello già …




Leggi la notizia completa