La centrale a carbone più inquinante d’Europa chiuderà nel 2036

La centrale di Belchatow in Polonia (Wikipedia)L’obiettivo è di chiudere la centrale elettrica a carbone di Belchatow, la più inquinante d’Europa, nel 2036. Lo hanno annunciato le autorità polacche della regione di Lodz, dove è situata la centrale, presentando il piano per accedere ai fondi europei per la transizione ecologica. Secondo quanto previsto dalla legge polacca, l’impianto sarebbe potuto restare in funzione fino al 2049. Tuttavia, l’azienda statale dell’energia che gestisce centrali e miniere, Pge, ha deciso di abbandonare lo sviluppo di una nuova miniera per alimentare la centrale, ritenendolo troppo costoso.
La Polonia ospita il maggior numero di miniere di carbone in Europa, dopo la Germania, e ricava l’80% del suo fabbisogno energetico nazionale dalle centrali a carbone. Di recente governo, industria e parti sociali hanno indicato il 2049 come anno di uscita dalla dipendenza da carbone per l’energia elettrica. Tuttavia, sotto la crescente pressione …




Leggi la notizia completa