La finale senza fine di Sanremo 2021. Che eppure già mi manca

E io che pensavo ci fosse il tutto esaurito. Ho persino sfoggiato la doppia mascherina: Ffp2 sotto, chirurgica sopra, entrambe gentilmente offerte da mamma Rai. Sabato sera la sala stampa per l’ultimo miglio del Festival della canzone italiana non è sold out. Qualcuno arriva che Amadeus ha già dato il via al televoto. Del resto, oggi qui ci si esprime solo sui tre finalisti, intorno all’1,45 se Dio vuole. Qualcun altro, invece, sfiancato dalle maratone precedenti che avrebbero messo a dura prova anche il più zen dei monaci, deve essersi ritirato. Mentre me lo immagino sul letto dell’albergo, le prime esibizioni dei big in gara – Ghemon, Gaia, Irama virtuale (da quattro giorni registrato con lo stesso completo di pelle, gli stessi gesti, gli stessi passi) e Gio Evan – vanno via lisce, Fiorello fa in tempo a omaggiare Little Tony e a tornare sul piatto forte del giorno: non …




Leggi la notizia completa