Le lenti che trasformano lo smartphone in un microscopio portatile

Vedere e analizzare i vetrini per microscopio è possibile anche con lo smartphone. È quanto promette SmartMicroOptics, startup nata come spin-off dell’Istituto italiano di tecnologia, che ha sviluppato e prodotto quattro lenti da applicare a telefonini e tablet. Partita con l’intento di offrire gli strumenti per esplorare il mondo microscopico senza dover investire grandi somme e sopportare gli ingombri per una attrezzatura adeguata, la giovane azienda guidata da Andrea Antonini ha messo a punto le Blips, una gamma di lenti alternativa a soluzioni più costose e meno portatili.
Il kit è composto dalla Macro Plus, che consente di ottenere immagini molto definite di insetti, fiori, piccoli oggetti (con ingrandimento ottico 5x e uno spessore inferiore al millimetro), la Macro, ideale per attività di precisione come ad esempio l’autocontrollo di nei sulla pelle o l’osservazione di parassiti delle foglie (ingrandimento ottico 10x), la lente Micro, con riconoscimento …




Leggi la notizia completa