Le multe a chi non vuole il Pos sono una battaglia di democrazia

(Foto: Cecilia Fabiano/LaPresse)Siamo davvero un paese liquido, innamorato pazzo dei contanti, della sensazione delle banconote sui polpastrelli, dei quattrini sotto il materasso come si diceva una volta, o le istituzioni non hanno fatto nulla per traghettarci nel presente, più che nel futuro? Entrambi gli assunti sono veri, parrebbe di capire sia dai dati che dalle ultime novità del decreto fiscale collegato alla legge di bilancio arrivate nella notte dalla commissione Finanze alla Camera.
Primo fronte, i dati. Nel rapporto della Banca d’Italia battezzato proprio L’utilizzo del contante in Italia e risalente allo scorso gennaio, basato sui numeri della Bce con dati a loro volta relativi al 2016, si legge che quell’anno nei punti vendita “l’85,9% delle transazioni è stato regolato in contanti”. In termini di volume, si è invece trattato del 68,4% del totale. Vale a dire che la propensione a usare altri metodi come le carte – …




Leggi la notizia completa