L’eredità dello Space Shuttle 40 anni dopo il primo lancio

Oggi, 40 anni fa, in occasione del ventesimo anniversario del lancio di Jurij Gagarin, per la prima volta il Columbia oltrepassava i confini dell’atmosfera. Era il primo veicolo riutilizzabile della storia dell’astronautica e avrebbe inaugurato il programma Space Shuttle, capace di segnare una nuova era e di fare intravedere il futuro dei nostri pellegrinaggi extraterrestri.
Un futuro, in realtà, ancora da scrivere. Perché oltre alla rivoluzione, lo Space Shuttle avrebbe portato con sé ambizioni troppo grandi anche per il velivolo più ingegnoso mai concepito dall’uomo.
All’alba di un’era che in molti già indicano come quella di una nuova corsa allo spazio, è allora utile capire quale sia l’eredità di uno dei programmi più visionari, ma anche più azzardati della storia.
Sts-1, la prima missione
Il 12 aprile 1981 il nuovo sistema di trasporto spaziale statunitense (questo il suo nome ufficiale, Sts, Space Transportation System) sollevava le sue 2020 …




Leggi la notizia completa