L’Europa investe in un nuovo progetto per un supercomputer

La ricerca informatica sta creando High performance computing sempre più sofisticati Foto di Colossus Cloud da PixabayDiventare un punto di riferimento nel settore tecnologico del supercalcolo, elaborando una nuova architettura hardware-software: è l’ambizione di Textarossa, progetto europeo per sviluppare una nuova infrastruttura di High performance computing (Hpc) con possibili applicazioni in campo energetico, climatico, medico e farmaceutico. Cofinanziato da EuroHpc Joint Undertaking, il progetto triennale riunisce 17 tra istituzioni e aziende di cinque paesi europei ed è coordinato dall’istituto Enea.
“Grazie a straordinarie risorse finanziarie e scientifiche, si stanno realizzando a livello mondiale nuove infrastrutture di supercalcolo, denominate exascala, in grado di svolgere circa un miliardo di miliardi di operazioni al secondo: una singola macchina di questo tipo sarà in grado di eseguire il doppio dei calcoli degli attuali cento supercomputer più potenti in Europa”, spiega Massimo Celino, ricercatore della divisione Sviluppo di sistemi per l’informatica e l’ …




Leggi la notizia completa