Li abbiamo mandati a morire in Libia?

Nelle scorse ore un attacco aereo ha colpito il centro di detenzione per migranti di Tajoura a Tripoli, in Libia. Si parla di 40 morti e 80 feriti, ma i numeri sono destinati a crescere. Il governo di Serraj, riconosciuto dalle Nazioni unite, ha dichiarato che l’attacco è arrivato dalle milizie del maresciallo Khalifa Haftar, che da tempo sta portando avanti un’offensiva per la conquista di Tripoli. Un portavoce dell’esercito di Haftar ha però negato ogni coinvolgimento della sua fazione nell’attacco.
La Libia vive una situazione di caos interno ormai da anni e negli ultimi mesi sono ripresi gli scontri, soprattutto a Tripoli. Non è la prima volta che un centro per migranti della zona diventa un obiettivo dei bombardamenti. A fine aprile, ad esempio, è stato colpito il centro di Qaser Ben Gashir, con un bollettino di sei morti. Giorno dopo giorno proseguono poi i combattimenti in …




Leggi la notizia completa