L’Italia spende 1,3 miliardi per la cybersecurity, ma ancora non bastano

(Photo by Sergei KonkovTASS via Getty Images)Per alcune imprese il coronavirus ha significato un aumento del giro d’affari. Come per quell’azienda operante nel settore alimentare – il nome non è stato diffuso per questioni di riservatezza – che a marzo si è trovata ad affrontare un aumento imprevisto degli ordini da parte della grande distribuzione. Nel clima tetro di quei mesi, finalmente una buona notizia, verrebbe da dire.
L’allegria, in realtà, è scemata presto: quando, cioè, il sistema informatico della società è stato preso di mira da un violento attacco hacker. Con tutti i sistemi criptati dai criminali – da quelli della produzione a quello dell’amministrazione – lavorare era diventato impossibile. Un disastro evitabile. Un caso al centro dell’analisi di Leonardo, il campione italiano dell’industria della difesa, sugli scenari di pericoli informatici nel periodo …




Leggi la notizia completa