L’universo è più giovane di quanto pensavamo

(foto:1412 via Getty Images)Tra uno studio e l’altro, la costante di Hubble, che misura il tasso di espansione dell’universo, è da tempo oggetto di dibattito e viene a volte rivalutata e riaggiustata in base alle differenti osservazioni scientifiche. Ciò che può confondere le acque nella stima della rapidità con cui l’universo si espande è la misurazione della distanza relativa fra le galassie, alla base della suo valore. Oggi una nuova ricerca, coordinata dal Max Planck Institute in Germania, indica che il valore della costante potrebbe essere un po’ più alto rispetto a quelli identificati finora, segnalando una maggiore rapidità di espansione dell’universo. La modifica al valore della costante di Hubble non è la prima e probabilmente non sarà l’ultima, e tuttavia apre nuove prospettive di comprensione della struttura e del comportamento dell’universo. I risultati dello studio sono pubblicati su Science, e tra di …




Leggi la notizia completa